Puglia Tipica quest’anno è giunta ad Ischitella, presso il Crocifisso di Varano, in una serie di eventi che hanno toccato gastronomia, arte, cultura e tradizioni.

L’iniziativa indetta dall’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), ha visto il raduno delle Pro Loco da tutta la Puglia con la rappresentanza della Pro Loco Uria di Ischitella.

La manifestazione si è svolta dal 5 al 7 luglio anche nei paesi lagunari garganici di Lesina e Cagnano Varano.

Nella grotta del liutaio Enzo Valente

Uno dei momenti più suggestivi di Puglia Tipica è stata la visita delle Pro Loco all’interno della grotta di Enzo Valente, noto liutaio del Gargano. Il Maestro Valente è un abile artista nella progettazione e realizzazione di strumenti musicali a corda, adoperando il più delle volte i legni del territorio. In aggiunta a questo, ha composto innumerevoli brani di musica popolare che sono delle vere e proprie poesie.

Per spiegare le emozioni che si provano entrando nel suo laboratorio, basti immaginare la sensazione che si prova nell’entrare nelle profondità della terra. In ogni modo si dimentica della concezione del tempo e spazio, entrando in contatto con un ambiente quasi sacro.

In queste circostanze, il Maestro Valente ha dato modo di esibire un suo particolare e simpatico brano, a suo dire misto di “doppi sensi”. È una composizione che vede contrapporsi termini dialettali legati agli ortaggi e alle parti del corpo umane.

Ma sarà davvero così? Ascoltate il brano all’interno del video per essere certi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui