Epifania ad Ischitella. La chiesa del Purgatorio invita tutti i bambini.

Orami terminato il Natale ci accingiamo ad un altro evento molto sentito, l’Epifania del Signore, molto comunemente chiamata la Befana.

La festività ci è ricordata da padre Remigio de Cristofaro nel libro: “ISCHITELLA I CANTI DEL POPOLO”.
I bambini aspettavano doni; ma la loro calza era povera, con la frutta secca e, se possibile, qualche mandarino. Un carbone o qualche caramella costituivano il giudizio insindacabile sul comportamento di ogni ragazzo. Sentenziava il proverbio: “Pasqua Befania tutte i’ feste porta via” ma non tutti si attendevano: “Responne ‘a vecchia arragiata: c’è sta ancora ‘a ‘Nunziata”.

Questo racconto di tempi passati ci riporta ancora oggi a mettere al centro dell’attenzione i più piccoli, ovvero le nuove generazioni, che con l’avvenire di varie vicende della chiesa del Purgatorio, sono stati coinvolti nel riscoprirne la storia, le tradizioni e la preziosità di questo posto.

Anche per questa festività, la chiesa del Purgatorio sarà aperta straordinariamente il 6 gennaio 2022, dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20.

Per l’occasione sarà possibile ammirare una preziosissima statua del Divino infante, che ci riconduce all’avvenimento sacro dei Vangeli, e della sua rivelazione ai Magi che gli portarono in dono oro, incenso e mirra.

A tale evento i volontari, nelle ore di apertura della chiesa distribuiranno dolci e caramelle a tutti i bambini che verranno a visitare il prezioso Bambinello e la chiesa del PURGATORIO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui