Allargare gli orizzonti, verso collaborazioni musicali di livello internazionale, è il proposito che ha portato una serie di incontri e concerti a tendere legami con artisti di fama mondiale nel campo della direzione d’orchestra. Uno dei promotori di queste collaborazioni è il Maestro Giovanni Ieie, professore di “Musica d’insieme per fiati” al Conservatorio di Foggia nella sede staccata di Rodi Garganico. Per il Maestro Ieie questo impulso verso l’estero è una possibilità veramente unica di accrescimento formativo musicale per il territorio garganico.

L’amicizia con il Maestro Wesley Broadnax

Il Maestro Giovanni Ieie, ha già avuto modo di organizzare un concerto che è stato l’inizio di questa collaborazione, dal titolo “Cartoline dal Mondo” con il Corpo Musicale Cittadino “Pietro Giannone” di Ischitella. L’evento si è svolto nell’auditorium di Ischitella con la presenza del Maestro Wesley Broadnax, ritenuto uno dei più grandi direttori d’orchestra al mondo, insieme ai Maestri Giovanni Ieie, Federica Petrosino e Filippo Salemmi.

“Un direttore americano bravissimo” ha commentato il Maestro Ieie “che ho avuto l’opportunità di conoscere in Spagna con il  mio collega spagnolo direttore Josè Alcacer Dura. “Gli ho proposto di venire a fare dei corsi presso il nostro conservatorio e contemporaneamente di avere relazioni con associazioni musicali della zona”.

Sempre da parte del Maestro Ieie è stata la proposto di far dirigere al Maestro Broadnax la banda “Pietro Giannone”, diretta dalla Maestra Federica Petrosino. “È stata entusiasta di questa mia proposta” parlando del Maestro Federica Petrosino “perché portare un americano qui non è semplice per tanti motivi e quindi ho avuto la possibilità di averlo ospite sia nel conservatorio che contemporaneamente anche presso un’associazione esterna che ha collaborato con lo stesso. Penso che abbia lasciato veramente una grandissima esperienza sia per la banda che naturalmente per la cittadinanza”.

L’8 marzo arriva il Maestro Darrell Brown

Proprio tramite il Maestro Broadnax, che il Maestro Giovanni Ieie ha avuto un’altra opportunità, un evento particolarmente considerevole, e in questa intervista ci ha anticipato persino la data.

Sarà l’8 marzo il prossimo evento dove il nostro territorio garganico diverrà contenitore ancora una volta di importanti professionisti musicali. Ospite del Conservatorio di Rodi Garganico sarà il Maestro Darrell Brown, docente e direttore d’orchestra presso la Carroll University di Waukesha, nel Wisconsin. Non è del tutto definito, e il Maestro Ieie ha preferito non dare conferma, ma probabilmente il Maestro Darrell Brown potrà essere ospite di una delle associazioni musicali locali, magari delle bande “Pietro Giannone” e “Azzurra” di Ischitella.

Il Maestro Ildefonso Carretero per la banda di Vico del Gargano

I contatti del Maestro Ieie con il mondo musicale estero hanno portato addirittura ad una terza circostanza collaborativa. “Sarà qui a Rodi Garganico, nella sede del conservatorio, il direttore spagnolo Ildefonso Carretero” ci ha annunciato entusiasta “sarà presente il giorno 26 gennaio e sarà ospite anche della Banda A. F. Nardini di Vico Del Gargano, diretta dalla Prof.ssa Lucilla Pupillo. L’idea di questo incontro musicale è di inserire il conservatorio nel contesto in cui vive”.

Essere orgogliosi del Conservatorio di Rodi Garganico

“Avere il conservatorio a Rodi Garganico è una ricchezza incredibile per il territorio” ci ha rivelato il Maestro Ieie “Tanti nostri musicisti adesso sono all’estero, e veramente sono molto valorizzati in campo musicale. Però il più delle volte la comunicazione fra l’istituto e chi vive nel territorio è un po’ carente. Pertanto insieme al direttore e a tutto il corpo docenti stiamo tentando di stringere i rapporti con il territorio per avere anche un riscontro e per migliorare il livello musicale generale, per avere più persone ai concerti. Su questa linea mi sento già appoggiato da tutti i colleghi e dalla direzione”.

Il Maestro Ieie ci saluta auspicando alle varie possibilità musicali che possono crearsi per i giovani musicisti garganici atttraverso questa serie di collaborazioni: “È una possibilità, e la possibilità si concretizza nel fatto che potrò portare sia in Spagna che in America alcuni alunni del conservatorio”.  

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui