Torna il Rodi Summer Music, l’apprezzata rassegna di concerti e corsi di alto perfezionamento che si svolge da tre edizioni a Rodi Garganico, con l’atteso Festival di musica classica. La manifestazione è organizzata dall’Associazione “Luigi Russo”, presieduta da Domenico Sinigagliese, e la direzione artistica di Manuel Padula, che insieme ai maestri Luca Cocomazzi e Antonio Montecalvo ha ideato la rassegna che porta sul Gargano alcuni dei più brillanti protagonisti del concertismo italiano e internazionale.

Sono cinque gli eventi musicali in calendario dal 14 luglio al 26 agosto con programmi raffinati che richiameranno atmosfere di mondi lontani in Europa e Oltreoceano.

Si parte dunque mercoledì 14 luglio con il Panlink Saxophone Quartet, prestigioso quartetto europeo di sassofoni nato ad Anversa durante gli anni di studio con il maestro Hans de Jong. Balázs Klacsák, Manuel Padula, Emidio Ranieri  e Manu Adan Herrera si esibiranno nella Chiesa di San Pietro, in Via Roma. Durante la serata sarà ricordata Mary Di Fazio, storica segretaria della sede di Rodi Garganico del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, scomparsa di recente. A lei, che era considerata un pilastro dell’istituzione musicale, è dedicato l’intero Festival del Rodi Summer Music.

I successivi eventi avranno luogo all’Auditorium della Casa delle Suore Discepole di Gesù Eucaristico, in Via Lenoci. Si prosegue il 20 luglio con il Duo Flauto & Piano, con Antonio Montecalvo, secondo flauto nell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, accompagnato dalla pianista Virginia Corricelli, al biennio di specializzazione al Conservatorio “Giordano”,che proporrà un omaggio alla letteratura francese del flauto.

La serata del 5 agosto sarà dedicata al compositore argentino Astor Piazzolla, di cui si celebra il centenario dalla nascita, con il virtuoso del pianoforte Francesco Monaco, Manuel Padula al sassofono e Antonio Gaggiano alle percussioni, altro talento del Conservatorio foggiano che si sta affermando. Giovedì 12 agosto sarà la volta del Trio Diomede con il grandissimo Francesco Mastromatteo al violoncello, la straordinaria Saveria Mastromatteo al violino e l’incredibile Stefania Argentieri al pianoforte. Chiuderà il Festival, il 26 agosto, Noemi Passiatore con un coinvolgente recital di chitarra classica.

“Anche quest’anno siamo riusciti, nonostante l’emergenza pandemica, ad allestire una rassegna di elevato livello artistico, con un’offerta musicale varia – spiega Padula – e questo grazie alla collaborazione di tante realtà del territorio: l’Associazione Luigi Russo, ed in particolare Luigi Padula, Nicola Pupillo e Giuseppe Sinigagliese, il parroco don Fabio Clemente e il vice parroco don Angelo di Tullo per la loro ospitalità e generosità, suor Marcella Antonelli e suor Jovie Salino per la loro accoglienza e il Comune di Rodi che patrocina il Festival”.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, fino ad esaurimento posti, e avranno luogo alle 21.30,con ingresso alle 21.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui