Dopo un lungo abbandono durato ben 30 anni, è tornato a risplendere lo storico albergo e rifugio della Foresta Umbra. Questo primo dicembre la struttura è stata inaugurata con il nome di Elda Hotel assieme al suo ristorante il “Rifugio”, che ci riporta l’originario nome della struttura, così come era decenni fa.

La storia

L’edificio, progettato nel 1938, venne realizzato lungo la strada che attraversa la Foresta Umbra e che collega Vico del Gargano e Monte Sant’Angelo. La sua prima inaugurazione risale al 21 luglio 1940, in una  Puglia che in quell’epoca era ancora carente di turismo e strutture ricettive. In breve tempo l’hotel rifugio è divenuto un luogo ricettivo di riferimento per chi visitava il Gargano e la Foresta Umbra.

Dopo gli anni Settanta la struttura entrò in una lenta fase di decadenza seguita dalla sua chiusura avvenuta negli anni Ottanta. La Foresta Umbra in breve tempo tentò di riappropriarsi degli spazi, inglobando le mura nella sua impenetrabile vegetazione.

Il recupero

La ricostruzione dell’edificio ha seguito uno studio di materiali e soluzioni energetiche, rispettando l’incontaminato ecosistema della Riserva Biogenetica Statale della Foresta Umbra, dal 2017 Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco come faggeta vetusta. Il progetto di recupero dell’Ing. Marcello Salvatori è stato un obiettivo che ha portato il suo brand “Elda”, rinomato nel campo vinicolo sui Monti Dauni, verso il settore del turismo eco-sostenibile. Questo risultato rappresenta, per la comunità territoriale del Gargano, un’esortazione a intraprendere un percorso eco-friendy, in una regione che permette ampiamente queste possibilità.

Ospitalità d’eccellenza

L’hotel Elda ha puntato a un turismo esperienziale, per ogni giorno dell’anno, mirando a ogni tipologia d’itinerari: dal cavallo alla bicicletta, dalla conoscenza della fauna e della flora boschiva e costiera fino alla cultura e l’arte all’interno dei caratteristi borghi garganici. Lo staff è d’eccezione: Michele Falco a direzione dell’hotel, Paolo Cocciolone chef del ristorante Rifugio, Rosalia Ambrosino enologa e direttrice di Elda Cantine e Domenico Sergio Antonacci come experience manager.

La cerimonia d’inaugurazione

L’evento d’inaugurazione, tenutosi questa prima domenica di dicembre, ha avuto tra le molte autorità locali la presenza dell’Assessore Regionale Raffaele Piemontese, il Presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza, il sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo e il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino, il comandante dei carabinieri forestali per la Foresta Umbra Claudio Angeloro, i tre onorevoli Carla Giuliano, Antonio Tasso e Giorgio del Vecchio e il consigliere della regione Puglia Leonardo di Gioia. Madrina della cerimonia la conduttrice televisiva Carla de Girolamo.

Dopo l’ufficiale taglio del nastro l’evento è proseguito con il concerto di musica tradizionale dei Tarantula Garganica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui