in

“Abbiamo puntato sul food delivery, e ci ha salvati”. Storie di ristoratori dal Gargano che non hanno mollato

Rodi Garganico, 15 maggio 2021 – Da quando la crisi sanitaria del Covid e i conseguenti lockdown hanno imposto un cambiamento degli stili di vita, il food delivery, ovvero la consegna del cibo a domicilio, ha assunto un ruolo sempre più importante. Per non perdere la clientela e resistere agli effetti collaterali dei DPCM che imponevano il divieto di somministrazione al tavolo, molti ristoranti e pizzerie si sono riorganizzati con il servizio d’asporto.

Ed è così che anche sul Gargano, il pub e bistrot “Momò”, situato a Rodi Garganico in località Lido del Sole, ha adottato il delivery per consegnare le sue ricche specialità, come il “papuozzo” nato dall’unione della Paposcia del Gargano con il Panuozzo gragnanese.  “Ringrazio di cuore chi, nonostante questo periodo, ci ha consentito di poter vincere la scommessa del delivery che è stata una novità nella zona – ha riferito uno dei quattro proprietari del Momò.

Articolo di Valerio Agricola – Servizio a cura di Giuseppe Laganella – Riprese e montaggio a cura di Vittorio Agricola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cosa ne pensi?

Colonnina Enel X

Ischitella, la mobilitazione sostenibile parte dalle colonnine di ricarica per le auto

Masseria Paolino Ischitella

Alla scoperta delle masserie garganiche: la Masseria Paolino ad Ischitella