Ischitella, 25 agosto 2021 – Il fascino del Gargano colpisce ancora Vittorio Sgarbi, che pare non voler andar più via. Dopo qualche giorno dal Premio Gargano di Giornalismo tenutosi a Vico del Gargano, il critico d’arte è ritornato in Puglia per fare tappa, questa volta, a Foce Varano e Rodi Garganico.

Non soltanto paesaggi stupendi e centri ricchi di arte e di storia, ma a conquistare Sgarbi è stata anche una prelibatezza rinomata in tutto il mondo: l’ostrica “San Michele” del Lago di Varano. A bordo di un sandalo, tipica imbarcazione locale, nel pomeriggio di oggi il critico ha avuto modo di conoscere la realtà degli allevatori di questo squisito mollusco, esportato in tutto il mondo. A presentare il prodotto, presenti sull’imbarcazione, Vincenzo Falco (Presidente del Consorzio dei Pescatori di Ischitella) e la biologa marina Lucrezia Cilenti (direttrice del CNR di Lesina).

Sgarbi non si è lasciato perdere l’occasione di assaggiare qualche ostrica appena tirata su dalle acque del lago, commentando: “È davvero sublime”.

Articolo di Valerio Agricola, Intervista a cura di Giuseppe Laganella, Riprese e Montaggio a cura di Vittorio Agricola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui