Peschici

La cittadina di Peschici avrà un nuovo depuratore che sarà in grado di rispondere alle esigenze turistiche durante il periodo di maggiore afflusso nella stagione estiva. Si tratta di un intervento del costo complessivo da 23 milioni di euro che andrà a sostituire il vecchio e ormai obsoleto depuratore esistente, sito su una falesia nelle vicinanze del centro abitato. Il finanziamento previsto sarà destinato all’Autorità Idrica Pugliese, e in seguito assegnato all’Acquedotto Pugliese che procederà con i successivi stadi relativi al progetto, all’appalto e alla direzione dei lavori.

Per l’opera infrastrutturale il consiglio comunale di Peschici ha già selezionato la nuova ubicazione, a 5 km dal centro abitato in una zona limitrofa ad aree boschive e in prossimità di attività umane. Da qui parte anche la necessità da parte dell’amministrazione comunale di realizzare una condotta fognaria nelle località di Peschici dove maggiormente si concentra la presenza turistica (Valle Clavia, Ialillo, Pozzo, Valle dello Schiaffo e Arenazzo), zone a oggi rimaste sprovviste di questo primario servizio. Con il nuovo impianto di depurazione e la nuova rete fognaria si riuscirà a servire un bacino d’utenza di 18mila abitanti equivalenti, ossia la popolazione raggiunta nei periodi di maggiore affluenza.

Grazie alle innovative tecnologie adottate, il depuratore sarò in grado di abbattere l’impatto delle emissioni in atmosfera, con conseguente riduzione dei cattivi odori, e inoltre permetterà il riutilizzo delle acque reflue affinate per l’irrigazione in agricoltura e per la lotta agli incendi.

“L’opera infrastrutturale, approvata dal Consiglio Comunale, è di tutta evidenza strategica e fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio” ha commentato il sindaco Francesco Tavaglione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui