Bruno Zangardi – Fonte image: Agorà, Rai Tre.

Vieste, 10 giugno 2021 – Il Gargano si avvia verso il “tutto esaurito” per la stagione estiva. Dopo le riaperture, sono fioccate le richieste e le prenotazioni da parte di molti italiani e stranieri. Il numero di prenotazioni ha superato quello dello scorso anno: si tratta del 50% in più, e si pensa addirittura del 30% rispetto all’anno 2019, prima dell’avvento della pandemia.

“Sarà per noi effettivamente una stagione storica, ma c’è l’incognita dei vaccini. Abbiamo tantissime prenotazioni che purtroppo sono ferme – ha fatto sapere Bruno Zangardi, presidente del Consorzio “Gargano Ok”, in collegamento questa mattina da Vieste per la trasmissione Agorà, in onda su Rai Tre. Zangardi ha rassicurato che nella giornata di oggi il presidente regionale Assoturismo, Francesco Di Carlo, avrà un incontro in Regione per discutere sul tema e trovare una soluzione.

Durante la diretta ha parlato anche Graziano Trimigno, figlio dello scopritore delle grotte marine, alla guida della sua motobarca. “Sono già arrivati i primi turisti – ha detto – sono operante da fine maggio e faccio le escursioni tutti i giorni per la visita della costa garganica”.

Articolo di Valerio Agricola

Graziano Trimigno – Fonte image: Agorà, Rai Tre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui