Ischitella, 24 novembre 2021 – Giorni, stagioni, anni, secoli. L’inesorabile tempo si è fatto sentire anche sulle mura di una delle più belle masserie del territorio di Ischitella, non molto distante dalle rive del lago di Varano.

Già appartenuta alla famiglia Giordano, la tenuta attualmente è di proprietà della famiglia De Cata e Montanaro di Ischitella. L’edificio, che probabilmente risale al XV-XVI sec.,  conserva a tutt’oggi una torretta angolare cilindrica di difesa, dotata di feritoie. Nello spiazzale, davanti all’ingresso principale, è presente una grande cisterna.

Come tutte le grandi masserie del territorio garganico, anche la masseria De Cata – Montanaro in passato era munita di una cappella privata riservata alle funzioni religiose. All’interno di una delle sale sono riconoscibili le tracce di un affresco che ritrae un santo, individuata con la figura di San Antonio Abate. La masseria era talmente ben difesa che sono presenti anche delle feritoie all’interno della struttura, rivolte verso la porta d’ingresso.

Articolo di Valerio Agricola, servizio a cura di Giuseppe Laganella, riprese e montaggio di Vittorio Agricola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui