Il maltempo che ha colpito il Gargano nelle scorse oreha provocato ancora danni alla viabilità di alcuni tratti. 

Fango e detriti si sono riversati sulla statale SS89, nel tratto tra Rodi Garganico e San Menaio, invadendo anche il tratto ferroviario. A comunicarlo, è stato il sindaco di Rodi Garganico Carmine D’Anelli: “Questa notte una ennesima bomba d’acqua si è abbattuta sulla strada provinciale Rodi Garganico- San Menaio. Al momento non è affatto percorribile. Tutti coloro che sono diretti a Rodi provenienti da Peschici sono obbligati a percorrere la statale per Vico del Gargano. Stessa cosa per chi da Rodi Garganico dovesse raggiungere Peschici è costretto a deviare per Vico. Si segnalano disagi anche sulla strada provinciale 51 bis che collega Rodi Garganico a Ischitella. Si invita a prestare la massima attenzione. I mezzi di soccorso stanno operando da stamattina alle 4 e non si fermeranno fino alla riapertura che è prevista nella tarda mattinata. La sicurezza è stata garantita dal primo momento dai Carabinieri coordinati dal Maresciallo Massimiliano Inguanta e dal corpo Vigili Urbani di Rodi Garganico. Nulla è stato trascurato!” Sul posto anche le Giacche Verdi Gargano.

Articolo di Vittorio Agricola

FONTE STATO QUOTIDIANO (Ancora bomba d’acqua sul Gargano. Strada impraticabile fra Rodi e San Menaio | Stato Quotidiano

fonte immagine Giacche Verdi Gruppo Gargano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui