Rodi Garganico, 02 luglio 2021 – La comunità rodiana conferma la pienezza di devozione nei confronti della sua patrona Maria Santissima della Libera, a fronte della pandemia da Covid-19 che in un certo modo ha ridotto la modalità dei festeggiamenti religiosi in tutta Italia. Una festa da secoli fortemente sentita e partecipata, che ogni 2 luglio trova come momento centrale la solenne messa celebrata all’interno del Santuario dedicato alla Madonna della Libera.

Anche quest’anno non ha fatto mancare la sua presenza Padre Franco Moscone (Arcivescovo di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo), che ha presieduto la santa messa accompagnata dal coro del Parrocchiale Maria Ss. Della Libera di Rodi G. con la collaborazione di alcuni musicisti e di una soprano (Grazia Elia Di Paola) del conservatorio U. Giordano. Al termine della celebrazione eucaristica la Sacra Immagine della Madonna è stata trasportata all’esterno del Santuario, seguita da un grande applauso e lacrime di commozione dei fedeli. Altro momento toccante è avvenuto durante la breve  processione dell’effigie, issata a bordo di un pick-up che ha attraversato la principale via cittadina.

Articolo e Servizio a cura di Valerio Agricola – Riprese e montaggio a cura di Vittorio Agricola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui