Ischitella, 09 novembre 2021 – Un’infanzia trascorsa insieme nella piccola Zapponeta, allora frazione del comune di Manfredonia, e poi le strade divise, senza però perdersi mai di vista. È la storia di due cugini che dopo tanti anni sono ancora fortemente legati: il noto cantante Nicola Di Bari e suo cugino Don Matteo Di Conzo, già parroco di Ischitella dal 1962 al 2000.

Sono cresciuti insieme, e Don Matteo ricorda bene molti episodi, anche simpatici, condivisi con suo cugino. Tra questi, c’è un momento che ancora adesso fa sorridere il parroco a distanza di anni. Prima che diventasse famoso, Matteo chiese a suo cugino “Cosa farai nella vita?”, e Nicola rispose “Matteo, io andrò in televisione a cantare”. Dopo questa affermazione Don Matteo scoppiò a ridere, ma dopo qualche anno, con i primi successi nel campo della musica, si è dovuto ricredere.

“Naturalmente mi ha fatto molto piacere quando è diventato famoso – ha riferito Don Matteo ai microfoni – Ogni volta che Nicola Di Bari veniva sul Gargano, la sera passava a trovarmi ad Ischitella”. Don Matteo ha fatto sapere che il cantante si è esibito in quasi tutte le cittadine garganiche, tranne che ad Ischitella. “Ci sentiamo quasi sempre, per telefono – ha detto Don Matteo – L’ultima volta che l’ho incontrato è stato tre anni fa a Zapponeta”.

Articolo di Valerio Agricola, servizio a cura di Giuseppe Laganella, riprese e montaggio di Vittorio Agricola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui