in

Dopo tre mesi bloccato a Santo Domingo è tornato a Ischitella: “Un’odissea”

Nino Cannarozzi

Finalmente è ritornato a casa l’ischitellano Nino Cannarozzi, professore presso il Conservatorio di Musica U. Giordano di Rodi Garganico, dopo essere stato ben tre mesi lontano dalla sua Ischitella, bloccato nella città di Santo Domingo.

Nino, che è appassionato dell’area caraibica, era partito il 7 marzo scorso per una breve vacanza di circa un mese nella Repubblica Domenicana. Purtroppo, a causa dell’emergenza pandemica, è stato costretto a prolungare la sua permanenza, dal momento che tutti i voli di rientro per l’Italia erano stati bloccati. Nino ha raccontato che dal 19 marzo la Repubblica Domenicana ha chiuso tutti gli aeroporti. 

Nella città di Santo Domingo era stato messo in atto un vero e proprio coprifuoco: le spiagge erano inaccessibili, non si poteva uscire dopo un certo orario e di giorno erano aperte soltanto poche caffetterie. Ha comunque aggiunto che ha trovato il modo di visitare la città, avendo pernottato nel caratteristico quartiere storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cosa ne pensi?

Ristorante Albergo Il Giardino

“Dobbiamo mettercela tutta, sia per i nostri clienti che per il personale”: riapre il ristorante albergo il Giardino

Fantasma palazzo ventrella

Scattano una foto nel Palazzo Pinto di Ischitella ma appare un misterioso volto umano